COSA SIGNIFICA IBCLC?

IBCLC è un acronimo (International Board Certified Lactation Consultant) tradotto in italiano con la dicitura Consulente Professionale in Allattamento Materno, che definisce un professionista specializzato  nella gestione clinica dell’allattamento al seno e della lattazione umana. Il direttivo per l’esame di qualifica di questa professione è l’IBLCE (International Board of Lactation Consultant Examiners) costituito nel 1985 in America, con l’esigenza di garantire che le consulenti certificate avessero una preparazione standard e di alta qualità. 

RUOLO E COMPETENZE DELL’IBCLC (Iblce 2003-8; Ilca 2006)

L’IBCLC sostiene i bisogni e i desideri delle donne che allattano, i neonati, i bambini, le famiglie e la comunità verso gli obiettivi dell’allattamento al seno, come  specialista nella gestione dell’allattamento e della lattazione  umana

  • è parte integrante dell’attività del team sanitario che si occupa della madre e del bambino
  • sostiene, dirige e partecipa alla ricerca e alla pratica basata sull’evidenza scientifica;
  • fornisce al personale e ai medici una adeguata formazione sulla scienza della lattazione e sulla gestione clinica dell’allattamento
  • collabora con i responsabili istituzionali a tutti i livelli, per implementare politiche e programmi basati sulle evidenze scientifiche, pratici e vantaggiosi dal punto di vista economico, nel campo della lattazione.

Nelle istituzioni sanitarie è provato che la figura dell’IBCLC migliora gli esiti dell’allattamento, abbassa i costi sanitari, aumenta la soddisfazione dell’utente, migliore l’immagine di un’istituzioni, la fiducia dei consumatori, i programmi e le politiche dell’allattamento al seno.

MAGGIORI INFORMAZIONI

IBCLC E PEER COUNSELLOR

I rigorosi standard professionali voluti dall’IBLCE sono le caratteristiche che distinguono l’ IBCLC dal resto del personale di sostegno nell’allattamento al seno. Il sostegno da mamma a mamma delle Peer Counsellor, degli individui non accreditati che hanno frequentato un corso nella gestione della lattazione, lavorano in aggiunta all’ IBCLC (Thorley 1999-2000). Questo personale di sostegno non dovrebbe  essere utilizzato per sostituire la competenza di un IBCLC. Di conseguenza, l’importanza del coinvolgimento dell’IBCLC nella gestione dell’allattamento al seno e della lattazione è diventata una raccomandazione standard negli sforzi per migliorare la promozione, la protezione e il sostegno dell’allattamento a livello locale, regionale, nazionale e globale (Commissione europea,2004; US Department of  health and human services [DHHS], 2011;World, Health, organization [WHO], 2003

CODICE DEONTOLOGICO

Gli IBCLC sono guidati nella pratica da una serie di norme, un Codice Etico, un definito campo di azione e di pratica e sono chiamati improrogabilmente al rispetto del Codice Internazionale dei Sostituti del Latte Materno. Queste normative sono finalizzate alla protezione dell’utente e ad assicurare che l’IBCLC fornisca una cura sicura.

LA CERTIFICAZIONE

Il titolo di IBCLC, non è un titolo professionale conseguito alla fine di un percorso di studi specifico, ma è, più esattamente, una certificazione di competenza, ottenuta dopo superamento di una prova d’esame, somministrata identica ed in contemporanea in tutto il mondo una volta anno.

Chiunque soddisfi i requisiti minimi richiesti dall’IBLCE può accedere all’esame. Ci sono diversi percorsi a seconda della formazione specifica di ciascuno. Medici, ostetriche, infermieri, ad esempio, possono diventare ibclc. Ma anche professionisti di ambito diverso dal sanitario, purchè soddisfino i requisiti minimi richiesti

REQUISITI DI ACCESSO ALL'ESAME

Tra i requisiti richiesti c’è l’esperienza nella pratica clinica nella gestione della lattazione e dell’allattamento al seno (almeno 1000 ore), una formazione specifica nella lattazione umana (circa 90 ore), e nelle scienze della salute in generale (laurea sanitaria o percorsi specifici personalizzati ).

Qui è possibile visionare e scaricare la Guida al Candidato in Italiano per chi desidera avere maggiori informazioni sulla prova d’esame e i requisiti d’accesso

LA RI-CERTIFICAZIONE

Ogni 5 anni la certificazione deve essere rinnovata.

Inizialmente tramite la formazione continua nella lattazione umana, nell’allattamento al seno  e nell’etica professionale, attraverso la frequentazione di convegni, corsi, workshop aggiornati. Invece, dopo 10 anni di pratica clinica, per poter rinnovare la propria certificazione è necessario superare nuovamente l’intera prova d’esame.

Questo è garanzia di aggiornamento costante e di continua revisione personale ed etica

trovi qui la Guida alla Ricertificazione in Italiano

CORSI ON LINE AICPAM

Aicpam fornisce le basi teoriche per la formazione specifica in allattamento al seno necessaria per l’ammissione all’esame Iblce, anche attraverso l’erogazione dei suoi completi ed approfonditi corsi on-line. Tali corsi possono essere seguiti da chiunque, anche da una mamma che desideri approfondire le sue conoscenze in materia, ma per poter accedere all’esame IBLCE è necessario soddisfare TUTTI i requisiti suddetti.

Per maggiori informazioni sui corsi Aicpam clicca qui

Completano l’erogazione formativa di Aicpam i convegni, corsi e workshop organizzati periodicamente, validi sia per il raggiungimento dei requisiti teorici richiesti per l’accesso all’esame Iblce ma anche per le successive ricertificazioni.

I soci ibclc Aicpam hanno diritto a giornate formative esclusive e a sconti sui vari eventi formativi.